Posts Tagged ‘Valentina Imperi’

Valentina

 

[Versione italiana di seguito]

The first time that Valentina and I met in person was summer 2011 when I was in Rome looking for a flat. A mutual friend, Marco D’Amato introduced us via Facebook and we wrote to each other a little. Valentina was always very kind and helped me with ideas and suggestions. In September I moved to Rome but we didn’t see each other again in 2011, so it’s great that Valentina is one of the first people I’ve seen in 2012.

We arranged to meet at Termini. At first Valentina suggested a different bar, but she told me that it was probably closed on Monday mornings. We meet near to the Christmas tree on the station concourse. The bar which Valentina has chosen is near to the entrance of the metro and is called “Momento” – “It’s the place where I had coffee the first time I arrived in Rome with friends” she explains “and now, I always meet my friends in this bar when they come to visit me in Rome.” So it is a place full of good memories even if it is like all the station bars, a little impersonal and indifferent.

Sitting at the table, coffee and croissant for me and a cappuccino for Valentina, I immediately ask her why she decided to come and live in Rome – she’s originally from Vicenza. She looks at me with a big smile and says “because it’s the most beautiful city in the world” and you can see in her eyes that for her, this is true. She then tells me that it’s full of creative people, not just people who go to work every day, not like Vicenza where you are born, got to school, find a job, get married, have children and die. There are musicians, artists and writers – lots of creative people – and she hopes that in a city like this she can also find her creativity.

Infact, she is following a theatre course. This year she joined a small group of actors in order to continue this new found passion and soon (at the end of the month) she is taking part in a show with them. Next year she wants to do a creative writing course. Her creative world is opening.

We talk a bit about differences between Rome and the north of Italy and Vicenza. Rome is less humid and the sea is not far away (only 20 minutes by car) and then each quarter of Rome is like a small town… each one with its own shops, a bakery close to home, a market, a greengrocer on the corner. Obviously there are also things that don’t work in Rome… traffic especially. Although Valentina has a car here in Rome she uses it only to go out at night using the metro to go to work – she works for an Italian company.

______________________________________________________

Great loves are sadistic and when you ask something,
they don’t answer, or they answer with other questions.
______________________________________________________

It would have been strange if we hadn’t talked about music. As I said before, we met through a mutual friend, Marco D’Amato, who is the singer of Mama.In.Inca, a group from Padova. She has a quote on Facebook from one of their songs entitled Mimi: “Great loves are sadistic and when you ask something, they don’t respond, or respond with other questions”, she tells me that this is really true for her. Lately she has gone to fewer concerts but she saw Mama.In.Inca at the beginning of December in Padova. Like me, Valentina has musical friends here in Rome. She tells me that she met these friends after her first months here: she saw that someone wanted a lift home after a concert and she offered to take him home. Then they went to Le Mura (a nice club in San Lorenzo) and the rest is history. She invites me to the concert of one of her friends, Jacopo Ratini.

We spend an hour together and quite probably I’ve forgotten many of the things we talked about. Maybe tomorrow, when I have my next breakfast, I should write notes otherwise I will forget everything. But, there’s one thing I won’t forget… Valentina’s promise that we’ll see each other more often this year and that she’ll take me to some of the beautiful places she’s discovered here in Rome.

La prima volta che ci siamo conosciuti di persona, io e Valentina, era l’estate 2011 quando ero a Roma per cercare un appartamento. Un amico in comune, Marco D’Amato ci ha presentato via Facebook e ci siamo scritti un po’. Valentina era sempre gentilissima e mi ha aiutato tanto con delle idee, e dei suggerimenti. A settembre mi sono trasferito a Roma però non ci siamo più visti nel 2011, quindi è bello che all’inizio del 2012 Valentina è una delle persone che vedo per prima.

Ci siamo organizzati per vederci a Termini. Prima Valentina voleva proporre un altro bar, però mi ha detto che probabilmente sarebbe stato chiuso il lunedì mattina. Ci troviamo vicino all’albero di Natale nell’atrio della stazione. Il bar che ha scelto Valentina e giù vicino all’entrata della metro, si chiama “Momento” – “E’ il posto dove ho presso un caffé la prima volta che sono arrivata a Roma con le amiche” mi spiega “e poi, incontro sempre miei amici in questo bar quando vengono a trovarmi a Roma.” Quindi è un posto pieno di bei ricordi anche se è come tutti i bar della stazione, un po’ impersonale e indifferente.

Seduto al tavolo, caffè e cornetto per me e cappuccio per Valentina, le chiedo subito perché ha deciso di venire a vivere a Roma – è di origine di Vicenza. Mi guarda con un sorriso grande e mi dice “perché è la città più bella nel mondo” e si vede nei suoi occhi che questa, per lei, è la verità. Poi mi dice che è pieno di persone creative, non solo di persone che vanno a lavoro ogni giorno, non come a Vicenza dove la gente nasce, va a scuola, trova un lavoro, si sposa, ha dei figli, e muore. Ci sono dei musicisti, degli artisti, degli scrittori – tante persone creative – e spera che in una città così anche lei potrà scoprire la sua creatività.

Infatti, sta seguendo un corso di teatro. Quest’anno é entrata in un piccolo gruppo di attori per continuare questa nuova passione e fra poco (la fine di questo mese) fa un spettacolo con loro. L’anno prossimo vuole anche seguire un corso di scrittura creativa. Il suo mondo creativo si apre.

Parliamo un po’ delle differenze tra Roma e il nord d’Italia e Vicenza. A Roma c’è più sole e meno umidità, c’è il mare vicinissimo (solo 20 minuti in macchina) e poi i quartieri di Roma sono come piccoli paesi… ognuno con i suoi negozi, un panificio vicino a casa, un mercato, e un fruttivendolo all’angolo. Ovviamente ci sono anche delle cose che non vanno a Roma… il traffico soprattutto. Valentina ha una macchina qua a Roma ma la usa solo per uscire di sera invece per andare al lavoro – è un’impiegata per un’azienda italiana – usa la metro che è molto comoda.

______________________________________________________

I grandi amori sono sadici e quando gli chiedi qualcosa
non rispondono, o rispondono con altre domande.

______________________________________________________

Sarebbe stato strano se non avessimo parlato della musica. Come ho già detto ci siamo conosciuti tramite un amico in comune, Marco D’Amato, che è il cantante dei Mama.In.Inca un gruppo di Padova. Ha una citazione su Facebook da un brano loro che si chiama Mimì: <I grandi amori sono sadici e quando gli chiedi qualcosa non rispondono, o rispondono con altre domande>, mi dice che per lei è verissimo. Ultimamente ha diminuito un po’ la visione di concerti ma ha i visto Mama.In.Inca all’inizio di Dicembre a Padova. Come me, Valentina ha degli amici musicisti qua a Roma. Mi spiega che é entrata in questa compagnia dopo i suoi primi mesi qua: ha visto che qualcuno voleva uno strappo per tornare a casa dopo un concerto e si è offerta di portarlo a casa. Poi sono andati a Le Mura (un posto molto carino a San Lorenzo) e il resto è storia. Mi invita ad un concerto di un amico suo, Jacopo Ratini.

Abbiamo passato un’oretta insieme e probabilmente mi sono già dimenticato tante cose di cui abbiamo parlato. Probabilmente domani, quando faccio la prossima colazione, devo scrivere delle note altrimenti dimenticherò tutto. Ma, c’è una cosa che non mi dimenticherò… la promessa di Valentina che ci vediamo più spesso quest’anno e che mi porta nei posti belli che ha scoperto qua a Roma.

Advertisements